Continuità territoriale Sicilia: rinviati i voli da e per Comiso

L’avvio delle rotte di continuità territoriale che collegheranno Comiso a Roma e Milano è stato posticipato all’1 dicembre, per via dell’emergenza Coronavirus. 

La decisione, connessa all’incertezza dell’evolversi della situazione sanitaria e della ridotta mobilità interregionale, è stata presa dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e comunicata tanto alla Soaco, società di gestione dell’aeroporto Comiso, quanto ad Alitalia, vettore aggiudicatario del bando Enac per l’esercizio dei servizi aerei di linea in conformità degli oneri di servizio pubblico. 

Aeroporto Comiso pronto per la continuità territoriale

Come abbiamo più volte ribadito in questi giorni – dichiarano il presidente Giuseppe Mistretta e l’amministratore delegato di Soaco Rosario Dibennardo – l’aeroporto di Comiso è pronto, per quanto ci riguarda abbiamo perfezionato ogni aspetto del nuovo assetto operativo e logistico per accogliere i nuovi voli e saremo pronti a partire appena ce ne saranno le condizioni.

Una decisione di ordine superiore fa sì che sia ragionevole avere ancora un po’ di pazienza e chiederla ai nostri passeggeri, con la comune consapevolezza che questa straordinaria opportunità tanto per i cittadini e le imprese del nostro territorio quanto per il futuro del nostro scalo sarà in vigore per i prossimi tre anni e manifesterà appieno i suoi benefici”. 

Continuità territoriale Sicilia: sarà Alitalia a garantirla

Coronavirus Sicilia, anche oggi più di 1.000 positivi: tutti i casi per provincia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *