Emergenza totale a Catania, Vigili del Fuoco: “Restate a casa”


A Catania è emergenza a causa del nubifragio che sta martoriando la città ormai da parecchie ore: centinaia gli interventi di Vigili del Fuoco.


“Le persone devono rimanere in casa e chi si trova ai piani terreni deve cercare di raggiungere i piani più alti dell’abitazione o degli edifici, dalle scale interne se ce ne sono, senza uscire di casa”. A darne comunicazione sono i Vigili del Fuoco di Catania in azione nel capoluogo etneo in crisi a causa del violentissimo maltempo abbattutosi nelle ultime ore.

Emergenza a Catania: il nubifragio fa una vittima

Un uomo di 53 anni (e non una giovane come si era appreso in un primo momento) è morto a Gravina di Catania annegato nel fiume in piena creato dal nubifragio che da ore si abbatte sul capoluogo etneo e in provincia.

Il corpo è stato trovato da volontari della Misericordia sotto l’auto. Inutili i tentativi di rianimazione.

Secondo una prima ricostruzione, sembra che la vittima, originaria di Pedara ma residente a Catania, sia scesa da una vettura, forse dopo un incidente stradale, in via Etnea e sarebbe stata travolta dall’acqua rimanendo incastrata. Sono intervenuti anche vigili del fuoco, carabinieri, polizia municipale e personale del 118. 


Nubifragio a Catania: la città è completamente sott’acqua [GUARDA I VIDEO]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *