Riecco l’Etna: nuova attività stromboliana dal cratere di Sud-Est


Il fenomeno interessa, al momento, la zona sommitale dell’Etna e non impatta sull’attività dell’aeroporto internazionale di Catania


Una nuova attività stromboliana è presente dal cratere di Sud-Est dell’Etna. Il fenomeno, segnala l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo (Ingv-Oe), è stato rilevato a partire dalle 17.10 di oggi.

Dal punto di vista sismico prosegue il graduale aumento dell’ampiezza del tremore dei condotti magnatici interni del vulcano attivo più alto d’Europa. Osservato anche un incremento dell’attività infrasonica. Il fenomeno interessa, al momento, la zona sommitale dell’Etna e non impatta sull’attività dell’aeroporto internazionale di Catania che è pienamente operativo.

Photo credits: Piero Bertino

Etna eruzione 4 dicembre


L’Etna “cresce” e ha una nuova vetta: record d’altezza per il vulcano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *