Femminicidio nel Catanese: 27enne uccisa per strada a colpi di pistola


Femminicidio nel Catanese Giovanna Cantarero è stata uccisa in strada con un colpo di pistola al volto: aveva appena finito di lavorare.


È ancora un “giallo” il femminicidio di Giovanna Cantarero, detta Jenny, la 27enne uccisa nella tarda serata di ieri in una strada della periferia di Misterbianco, sulla linea di confine con Catania.

La donna era appena uscita dal panificio-pasticceria in cui lavorava, in via Alfredo Nobel – all’angolo con via Allende alla periferia del centro abitato tra i quartieri Montepalma e Lineri – poco dopo le 21:30, quando le sono stati esplosi contro dei colpi di arma da fuoco, uno dei quali l’ha ferita mortalmente.

La vittima lascia una figlia di meno di due anni. Sul posto per le indagini sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Catania e del Sis per i rilievi e accertare la dinamica del delitto. Gli investigatori dell’Arma, coordinati dalla Procura, stanno sentendo testimoni e familiari per ricostruire la personalità e le frequentazioni della donna per tentare di risalire a movente e autore dell’omicidio. Al momento, si sottolinea da fonti investigative, nessuna ipotesi è esclusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *