Sicilia, troppi contagi: sindaco chiude scuole e oratori in paese


Virus dilaga tra studenti di un paese in Sicilia e allora il sindaco decide di chiudere fino a data da destinarsi le scuole.


A Petralia Soprana (in provincia di Palermo) – paese dell’area delle Madonie dove vivono poco più di 3.000 persone – il sindaco Pietro Macaluso ha disposto con un’ordinanza la chiusura, fino a data da destinarsi, di tutte le scuole di ogni ordine e grado a causa dell’aumento dei contagi da Covid.

Chiuse anche le attività di catechesi e oratorio: “Purtroppo, da un giorno all’altro – dice il sindaco di Petralia Soprana -, da pochi casi in tutto il territorio la situazione si è completamente ribaltata a causa dell’ingresso del virus nelle scuole che ha determinato una forte preoccupazione”.

Parco delle Madonie, riconoscimento internazionale: entra in rete Europarc

2 pensieri riguardo “Sicilia, troppi contagi: sindaco chiude scuole e oratori in paese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.