Etna, intensa eruzione: fontana di lava, “fulmini” e nube alta 10 km [VIDEO]


Fontana di lava con emissione di una nube di cenere lavica alta circa 10 chilometri che si è dispersa nel settore occidentale dell’Etna. Guarda il video.


L’Etna torna regalare spettacolo con il primo parossismo del 2022. Un’eruzione di intensa energia quella del vulcano più alto d’Europa: ieri l’attività del cratere di Sud-Est è passata da stromboliana a fontana di lava con l’emissione di una nube di cenere lavica alta circa 10 chilometri che si è dispersa nel settore occidentale del vulcano.

Il flusso lavico prodotto è stato ben alimentato regalando anche una colata. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Osservatorio etneo, di Catania aveva anche segnalato come l’ampiezza media del tremore dei condotti magmatici interni avesse raggiunto valori molto elevati. Le sorgenti si sono concentrate nell’area del cratere di Sud Est, ad una quota di circa 2.900-3.000 metri sopra il livello del mare. Anche l’attività infrasonica aveva raggiunto valori molto elevati ed è localizzata al cratere di Sud Est.

Da notare, inoltre, come siano stati visibili dei “fulmini” scaricarsi all’interno della colonna di lava per il noto effetto triboelettrico (polveri finissime che sfregandosi tra loro hanno generano elettricità statica).

L’Ingv aveva anche emesso un’allerta per il volo (Vona) di colore rosso, ma l’attività del vulcano non ha impattato sulla piena operatività dell’aeroporto internazionale di Catania.

Guarda il video con la potente attività dell’Etna del 10 febbraio.


L’Etna “cresce” e ha una nuova vetta: record d’altezza per il vulcano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.