Primavera Sound Barcelona 2022: ritorna uno dei maggiori festival europei


Ormai ci siamo, tra due mesi ritorna il Primavera Sound festival: tutto pronto per l’edizione Barcelona 2022.


Una delle manifestazioni musicali più importanti d’Europa è ormai alle porte: stiamo parlando del Primavera Sound Barcelona 2022. Cresce sempre di più l’attesa per la nuova edizione del super festival catalano, che la pandemia avrà sì rinviato, ma per cui l’entusiasmo è sempre vivo, specialmente in questa occasione in cui si festeggeranno i vent’anni del festival.

Diviso in due weekend, il Primavera Sound comincerà il 2 giugno e si concluderà il 12 giugno con il “Brunch on the beach”. Il festival si terrà al Parc del Fòrum di Sant Adrià e tra i due weekend (2-4 giugno e 9-11 giugno) ci sarà anche il “Primavera a La Ciutat”.

The Strokes, Gorillaz, Pavement, Tame Impala, Beck, The National, Jorja Smith, Nick Cave, Tyler the creator saranno gli headliner del primo weekend. Dua Lipa, Gorillaz, Lorde, The Strokes, Jorja Smith, Interpol, Tyler the creator, Megan Thee Stallion, Tame Impala, Yeah Yeah Yeahs saranno, invece, quelli del secondo weekend.

Primavera Sound 2022: la lineup del festival di Barcellona

the smile

Niente Massive Attack, ma ci saranno The Smile

I Massive Attack non potranno purtroppo partecipare al Primavera Sound Barcelona 2022. Ecco il messaggio pubblicato sui social del festival:

“We regret to inform you that Massive Attack will not be able to perform in this edition of the festival. From Primavera Sound we send all our support to the band. We apologize for any inconvenience this may cause and look forward to bringing Massive Attack in the future. Thanks for your understanding”.

Per un big che esce, però, c’è sempre un big che entra al Primavera: The Smile si sono, infatti, uniti alla lineup della prossima edizione del Primavera Sound Barcelona – Sant Adrià, dove si esibiranno venerdì 10 giugno in quello che sarà il ritorno di Thom Yorke e Jonny Greenwood al festival dopo sei anni.

Per quasi tre decenni, abbiamo seguito le tracce dei Radiohead come se fossimo rinchiusi in un labirinto di specchi da cui non vogliamo ancora emergere. La loro immagine proiettata rimbalza da una parte all’altra senza che noi riusciamo a coglierla: Thom Yorke e compagnia, eternamente sfuggenti, eternamente fedeli a se stessi, vanno sempre più veloci dei loro fan. L’ultimo riflesso di ciò è The Smile, una nuova avventura di Yorke e del suo compagno di band Jonny Greenwood con il batterista Tom Skinner, un membro dei Sons of Kemet, e la produzione del loro inseparabile Nigel Godrich.

Il loro recente singolo di debutto, You Will Never Work in Television Again, lancia un inaspettato lampo rock che sembra essere in sintonia con la memoria di The Bends, anche se tutti sanno che in un labirinto di specchi non tutto è come sembra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.