Sicilia, camion solidarietà per profughi ucraini: l’aiuto di Dusty, Banco Alimentare, imprese e cittadini


Il Banco Alimentare è stato il trait d’union per far sì che i beni del camion Dusty venissero distribuiti ai profughi ucraini nei centri d’accoglienza in Sicilia.


Sono carichi di solidarietà e accoglienza sincera i camion che porteranno ai profughi ucraini giunti in Sicilia cibo, vestiario e altri beni di necessità. Un aiuto concreto per consentire a bambini e adulti di vivere qualche momento di serenità dopo essere stati tragicamente strappati dalle loro vite, dai propri affetti e dalle proprie abitudini.

«Dusty percepisce i drammi della guerra e la sofferenza che stanno provocando – ha spiegato il suo amministratore Rossella Pezzino de Geronimo – e comprende quanto sia indispensabile dare concretamente sostegno alle popolazioni colpite. Abbiamo quindi creato una rete solidale unendo le forze insieme ad altre imprese e cittadini. Questo gesto condiviso ci ha consentito di rispondere nel nostro piccolo alle numerose urgenze e ai bisogni che ne derivano».

La risposta all’emergenza umanitaria è arrivata subito anche grazie a donazioni concrete da parte di molti partner di Dusty, per consentire di mettere in moto la macchina degli aiuti.

camion solidarietà profughi ucraini

Aiuto di imprese e cittadini per i profughi ucraini

Il Banco Alimentare della Sicilia ODV è stato il trait d’union per far sì che le derrate e i beni di prima necessità raccolti venissero distribuiti ai profughi ospitati nei vari centri d’accoglienza in Sicilia.

L’impresa Agrisicilia Spa ha messo a disposizione 1.700 barattoli di marmellata; la società Sibeg Spa ha donato 52 colli di bevande varie per un totale di 464,5 kg. L’aiuto umanitario si è esteso anche con i prodotti per l’infanzia e con i medicinali donati dalla Casa di Cura Gibiino; nonché con i farmaci e gli alimenti non deperibili devoluti dall’impresa Punto Faro. La Fitofarmacia Cavallaro ha donato capi d’abbigliamento, mentre la società Polisplend ha messo a disposizione materiale vario per la pulizia. Non mancano nemmeno croccantini e ciotole per animali, di cui 500kg sono stati forniti da Flora 2014 Srl. Sono state donate inoltre numerose confezioni di merendine per i bambini e altri beni di prima necessità grazie alla partecipazione di altri donatori che desiderano mantenere l’anonimato.

La significativa donazione conta anche il contributo di liberi cittadini e dipendenti Dusty, che insieme alle famiglie e agli amici, hanno messo a disposizione abbigliamento vario, prodotti per l’igiene personale e per l’infanzia, alimenti non deperibili sia per uso umano che per uso animale.

Dusty crede fermamente che tuttavia non bisogna fermarsi qui! Occorre continuare a operare in modo sinergico e unitario dopo i primi soccorsi d’emergenza, con l’obiettivo di strutturare progetti di vera e propria accoglienza sul territorio, attraverso la ricerca di alloggi da destinare alle famiglie in fuga e la garanzia di una fornitura costante di beni di prima necessità. È strategica dunque, in questo scenario, la presenza del Banco Alimentare della Sicilia ODV.


Sicilia per l’Ucraina: la piattaforma per accogliere chi fugge dalla guerra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.