Emergenza rifiuti a Catania: già rimosse 700 tonnellate di spazzatura


Eliminate le situazioni più pesanti causate dai rifiuti, quelle che rischiavano di sfociare nella crisi igienico sanitaria in alcune zone di Catania.


Un 2 giugno di intenso lavoro per gli operatori della raccolta dei rifiuti con l’azione degli autocompattatori per rimuovere la spazzatura dalle strade di Catania a causa del blocco dell’accesso alla discarica. In poche ore, grazie al piano di recupero dell’ordinarietà messo a punto nell’emergenza, in sinergia dalle aziende Ecocar, Supereco e Dusty con il coordinamento della Direzione Comunale Ecologia e gli indirizzi di accelerare al massimo, dell’assessore Andrea Barresi; circa settecento tonnellate di rifiuti sono già stati riversati nella discarica di Lentini, eliminando le situazioni più pesanti che rischiavano di sfociare nella crisi igienico sanitaria in alcune zone della Città.

Nel mirino degli operatori della raccolta nelle prossime ore ci saranno le postazioni, vere e proprie micro discariche, dove gli accumuli rimasti, circa 600 tonnellate, verranno rimosse, perché l’obiettivo ora è azzerare tutto entro sabato mattina. Gradualmente si sta anche provvedendo al lavaggio e alla sanificazione delle aree in cui si è persino riversato il percolato una nociva sostanza, causata dalla spazzatura e dalle alte temperature di questi giorni.

“Ringrazio di cuore tutte le squadre al lavoro che ho seguito personalmente nelle attività notturne e diurne di recupero della pesante situazione anche nel giorno festivo -ha spiegato l’assessore Barresi -. È fondamentale completare l’opera, perché bisogna riprendere senza altri intoppi la raccolta differenziata porta a porta che abbiamo esteso anche a Picanello, Ognina e nel Lungomare. La rimozione dei cassonetti programmata da settimane in quei quartieri purtroppo è coincisa con la chiusura della discarica, un’evenienza che ha bloccato sul nascere il nuovo step”.

“Serve – ha aggiunto Barresi – riprendere subito a depositare i rifiuti differenziati davanti alla propria abitazione già a partire da domani, secondo le frazioni e gli orari indicati nel calendario. Rivolgo un nuovo appello ai cittadini a depositare i rifiuti in modo corretto, perché i controlli della Polizia Locale saranno stringenti con decine di pattuglie sguinzagliate nel territorio per superare le resistenze dei cittadini a separare giornalmente la spazzatura. Un gesto tanto semplice quanto importante che significa meno costi, rispetto dell’ambiente e tutela del contesto urbano e noi tutti dobbiamo convincerci che è assolutamente indispensabile proseguire in questo percorso”.

emergenza rifiuti Catania spazzatura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.