In Sicilia c’è un paese in cui i 100 anni sono un’abitudine


Tre feste di compleanno in appena una settimana nel palermitano per festeggiare tre ultra centenarie. Ecco dove.


Tre feste in appena una settimana a Geraci Siculo nel palermitano per festeggiare tre ultra centenarie.

Sono Maria Rosaria Macaluso che ha compiuto 101 anni, Gaetana Zangara che ha compiuto 102 anni e Giovanna Fazio che ha compiuto 101 anni, rigorosamente in ordine di compleanno.

E a Geraci, adesso, sono cinque le donne centenarie che vivono nel borgo, “in perfetta salute e lucidità mentale”, dice il sindaco Luigi Iuppa. Le tre donne hanno una cosa in comune: una vita sempre a contatto con la natura e un’alimentazione sana.



Le centenarie di Geraci Siculo

Maria Rosaria Macaluso, sposata con Filippo Sacco, ha due figlie; l’anziana vive con loro. Il marito era un contadino e lei lo ha sempre aiutato nei campi.

Gaetana Zangara era sposata con Stefano Sanfilippo, morto in età avanzata. Ha due figli (un uomo e una donna) e anche lei lavorava nei campi insieme al compagno di una vita.

Giovanna Fazio vive da sola nonostante i suoi 101 anni. Ha tre figli e il marito, Mariano Vaccarella era un artigiano del borgo. Morto, anche lui, in età avanzata.



“Che possiamo dire? Si vede – dice il sindaco – che l’aria del nostro borgo madonita fa bene. E poi qui si trovano prodotti freschi e genuini. Celebriamo con gioia queste persone che rappresentano un patrimonio di cultura e testimonianze del passato che non va assolutamente disperso”.

Intanto a Geraci altre due donne si apprestano a raggiungere “quota 100”: “A breve festeggeremo altre due nostre centenarie – aggiunge Iuppa – e così a Geraci diventeranno sette le persone che hanno raggiunto o superato i 100 anni. E sono tutte donne ancora attive”.

Ormai da tempo Geraci Siculo è candidata a diventare la sesta “zona blu” del mondo. Si tratta delle zone in cui la speranza di vita è notevolmente superiore rispetto alla media del pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.