Vini di Sicilia: 5 milioni per la loro internazionalizzazione


Si punta all’internazionalizzazione dei vini di Sicilia: La grande varietà dell’enologia siciliana è oggi un altissimo valore aggiunto.


Fondi per quasi 5,3 milioni di euro sono stati stanziati dall’assessorato regionale dell’Agricoltura per l’internazionalizzazione e la valorizzazione sui mercati extra-europei dei vini di Sicilia.

«Una misura molto attesa da tutto il comparto vitivinicolo della regione – commenta l’assessore Luca Sammartinoche abbiamo sbloccato in tempi record. La grande varietà dell’enologia siciliana rappresenta oggi un altissimo valore aggiunto. Non esiste al mondo una terra del vino dove si vendemmia da luglio a novembre e dove, da Occidente a Oriente, dall’estrema punta a Ovest, Pantelleria, a quella Est, lo stretto di Messina, si concentrano differenti tipologie di coltivazioni. Territori con una straordinaria vocazione vitivinicola, di lunga storicità e con una forte relazione tra produzioni enologiche, cultura, tradizioni e paesaggio».



Il progetto per internazionalizzare i vini di Sicilia

Nove i progetti ammessi nella graduatoria “Ocm Vino” di prossima pubblicazione sul sito dell’assessorato e sul portale istituzionale della Regione Siciliana, per un importo complessivo di 5.273.094 euro, pari al 50 per cento della spesa complessiva di progetto.

«È nostra ferma intenzione – conclude Sammartino – continuare a sostenere e promuovere concretamente tutte le produzioni di qualità agroalimentari (Dop, Igp, Biologico) che rappresentano un elemento strategico per la nostra agricoltura».




Sicilia bella solo d’estate? No, gioiello anche a Natale: lo spot SeeSicily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.