News

Sant’Agata 2023: salita Sangiuliano e rientro in Duomo [VIDEO]


Si chiude l’edizione 2023 del giro interno della Festa di Sant’Agata. Guarda i video dei momenti più emozionanti: la salita di Sangiuliano e il rientro in Duomo.


Con l’arrivo del fercolo di Sant’Agata davanti alla cattedrale, in piazza Duomo, la lunga processione del percorso del giro interno 2023 si è conclusa intorno alle 12:30. Tante le emozioni che hanno segnato queste quasi 20 ore di cammino devozionale che sin da subito si è mosso con particolare lentezza, ma senza incidenti.

La suggestiva salita di Sangiuliano si è tenuta in pieno giorno. All’incrocio dei “Quattro Canti”, la pausa tecnica più importante per le manovre necessarie affinché i cordoni, e poi il fercolo fossero messi in posizione per intraprendere la salita, che è stata percorsa a passo lento.



Ma nonostante l’assenza della tradizionale corsa, le immagini della vara trainata con uno sforzo maggiore dei devoti hanno reso comunque particolarmente intenso e sicuro questo scorcio della festa. Sul fercolo oltre al parroco della Cattedrale Mons. Barbaro Scionti, anche l’arcivescovo S.E. Mons. Luigi Renna.

Festa di Sant’Agata 2023: la salita di Sangiuliano

Nella gremita via Crociferi la sosta davanti al Monastero di San Benedetto, momento guidato quest’anno dal nuovo cappellano Padre Nino La Manna, che ha voluto far precedere il canto di Agata eseguito in latino dalle monache Benedettine del SS. Sacramento.



Da via Garibaldi quindi la corsa verso la cattedrale dei devoti ormai stanchi ma col cuore pieno per aver vissuto intensamente in tutte le sue fasi il grande abbraccio a Sant’Agata. All’interno del duomo il sacro busto della Santa Patrona è stato posto sull’altare maggiore per un ultimo momento di intensa preghiera in un tripudio di fazzoletti bianchi. Poi il saluto per il rientro all’interno del sacello e l’appuntamento al prossimo 12 febbraio quando si terranno le celebrazioni dell’ottava della Festa.



Guarda il rientro in cattedrale di Sant’Agata


Festa Sant’Agata 2023: “U focu o Futtinu” [VIDEO]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *