Liberati i pescatori di Mazara del Vallo: Conte e Di Maio in Libia


Finalmente liberi i pescatori di Mazara del Vallo prigionieri in Libia da oltre tre mesi. Conte e Di Maio in Libia per la liberazione.


Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio sono in arrivo a Bengasi, in Libia, secondo quanto si apprende da fonti del governo per la liberazione dei pescatori di Mazara del Vallo.

A Bengasi, roccaforte del generale Khalifa el-Haftar sono trattenuti da inizio settembre gli equipaggi di due pescherecci italiani di Mazara del Vallo: 18 persone, tra cui 8 italiani, 6 tunisini, 2 indonesiani e 2 senegalesi.

Pescatori di Mazara prigionieri in Libia: il post di Conte

Vale più di mille parole la foto postata sui social dal presidente del Consiglio con l’augurio di un “Buon rientro a casa”: i pescatori non saranno più prigionieri in Libia.

Pescatori liberati in Libia, la soddisfazione della Regione Siciliana

“Soddisfazione e gioia per la doverosa liberazione dei 18 pescatori di Mazara del Vallo trattenuti in Libia da 108 giorni. Le istituzioni, tutte insieme, abbiamo lavorato per la soluzione di una vicenda che ha tenuto nell’angoscia le famiglie dell’intero equipaggio e la Sicilia tutta. Non poteva esserci miglior regalo di #Natale. Questo conta di più di ogni altro discorso. Sul metodo seguito ci sarà tempo per parlarne”. Questo il commento del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

 


Racket Palermo, Conte: “Andrò a ringraziare chi si è ribellato alla mafia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.