Sicilia rossa, autocertificazione per spostarsi nel Comune: scarica modello

La Sicilia è stata dichiarata zona rossa: per spostarsi, anche all’interno del proprio comune, è quindi necessaria l’autocertificazione.

La Sicilia, come ben sappiamo, è stata dichiarata zona rossa: per uscire di casa, oltre che per andare da un comune all’altro in caso di lavoro o necessità, serve l’autocertificazione. Per spostarsi anche all’interno del proprio comune, quindi, torna a essere necessario quel modulo che abbiamo imparato a conoscere durante la prima fase dell’epidemia. Dovrà essere presentato agli agenti delle forze dell’ordine quando richiesto e può comunque essere compilato anche al momento del controllo.

Clicca qui per scaricare il modello dell’autocertificazione emesso dal Ministero dell’Interno.

Il dichiarante dovrà firmare la certificazione specificando se il proprio spostamento è determinato da:

  • comprovate esigenze lavorative;
  • motivi di salute;
  • altri motivi ammessi dalle vigenti normative, ovvero dai predetti decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio.

Sarà inoltre necessario indicare da dove si è partiti e dove si intende andare. Richiesti inoltre:

  • il proprio abituale domicilio;
  • un contatto telefonico valido;

Quando è necessaria l’autocertificazione?

Ma quando e dove è necessario esibire l’autocertificazione? Nelle aree rosse, come in Sicilia, l’autocertificazione è necessaria se ci si deve spostare anche all’interno del proprio comune. A differenza delle zone arancioni, nelle quali ci si può muovere liberamente all’interno del proprio Comune,dalle 5:00 alle 22:00, senza giustificare alcunché.


“Sicilia zona rossa per due settimane”: l’annuncio di Musumeci [VIDEO]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *