“Franco Battiato continuerà per sempre a rappresentare la Sicilia”


Franco Battiato è stato poeta e cantore della Sicilia: indissolubilmente legato alla sua terra, continuerà per sempre a rappresentare la nostra Isola.


Si è spento questa mattina, nella sua residenza di Milo, Franco Battiato. Lo rende noto la famiglia.

I funerali avverranno in forma privata. Il cantautore era nato a Jonia il 23 marzo del 1945. Ha spaziato tra una grande quantità di generi, dalla musica pop a quella colta, toccando momenti di avanguardia e raggiungendo una grande popolarità.

Il ricordo di Franco Battiato

“Battiato è stato poeta e cantore della Sicilia, Maestro geniale e poliedrico, uomo fuori dagli schemi. Indissolubilmente legato alla sua Ionia e all’Etna, continuerà per sempre a rappresentare la nostra Isola, con musica e poesia che hanno segnato la vita di tutti noi. “… si che cambierà, vedrai che cambierà…”. Addio Franco”. 
Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Il sindaco di Catania Salvo Pogliese, la giunta e il consiglio comunale “partecipano all’intimo e profondo cordoglio dei cittadini di Catania per la morte di Franco Battiato, che con i suoi testi e le sue musiche ha fatto crescere generazioni di italiani nell’amore per l’arte, la passione per la musica e l’impegno civile. Il suo sincero attaccamento alla nostra terra, lo ha trasformato in alfiere nel mondo del popolo siciliano, che ha trovato in lui un interprete straordinario delle sue bellezze e delle tante contraddizioni.
 
Scompare un punto di riferimento insostituibile di artista eclettico, uomo libero per la sua integrità morale, forte della sua speciale visione della vita e del mondo. Con la sua generosità, donò a Catania insuperabili momenti artistici che ne hanno reso indelebile il suo legame con la città etnea, arricchito dal lungo sodalizio artistico con il filosofo catanese Manlio Sgalambro.
 
Tutti i cittadini di Catania ricorderanno sempre con emozione Franco Battiato e per questa memoria condivisa, l’intitolazione di un luogo simbolo della città farà diventare perenne il suo percorso di vita, arte e cultura anche per le generazioni future”.

Già oggi, per volere del sindaco Pogliese, le bandiere di Palazzo degli elefanti sono state disposte a mezz’asta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.