Autostrade Siciliane, addio frana Letojanni: verso riapertura sull’A18


Intanto, entro agosto, sarà finalmente percorribile la corsia Messina-Catania e di conseguenza verrà eliminato il doppio senso di circolazione.


A Letojanni si lavora per rendere transitabile la carreggiata nord dell’autostrada A18, praticamente off limits dall’ottobre 2015, quando una frana l’ha praticamente ricoperta di tonnellate di detriti. Da quel giorno e sono passati quasi 6 anni si attende la conclusione dei lavori che, se non ci saranno altri intoppi, dovrebbe avvenire all’inizio del 2022.

Frana Letojanni: da agosto si torna alla normalità sulla A18

Intanto, entro agosto, sarà finalmente percorribile la corsia Messina-Catania e di conseguenza verrà eliminato il doppio senso di circolazione. L’obiettivo dichiarato del Consorzio autostrade è rendere scorrevole il transito nel periodo più caldo e trafficato dell’anno, consentendo anche agli operaio delle ditte interessate di tirare un po’ il fiato e godersi qualche giorno di ferie.

Ruspe e mezzi meccanici stanno ormai sbancando la sede stradale per realizzare il tappeto d’asfalto, nel frattempo il pendio è stato messo in sicurezza utilizzando tecniche, materiali moderni e affidabili sotto il profilo della resistenza e della durata nel tempo.

Passata l’estate, da settembre si passerà all’ultimo step con la realizzazione di due gallerie in cemento armato e pali d’acciaio che copriranno entrambe le carreggiate.​

Il costo finale dei lavori si aggira sui 20 milioni di euro (16 milioni stanziati dalla Regione siciliana e 4 milioni dalla Protezione civile nazionale).


Autostrade Siciliane, sbloccati fondi ministeriali: “60 milioni per i cantieri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.