Sicilia, nel suo necrologio scrive: “Se avessi creduto al Covid sarei salvo”


Lo fa scrivere sulla sua tomba un siracusano prima di morire: la sua scomparsa è stata per la comunità un grande dolore e il suo necrologio è diventato un messaggio per il popolo no vax.


“Se avessi creduto alla pandemia, se avessi creduto al Covid, oggi racconterei un’altra storia ma non questa storia”.

È la frase che si legge in un necrologio in Sicilia, a Siracusa precisamente.

Le parole che Giuseppe Giuca, 66 anni, ha voluto fossero scritte nel suo epitaffio per evidenziare che si sarebbe salvato se avesse creduto ai pericoli del virus. Alcuni giorni fa le condizioni di Giuca si sono aggravate e l’uomo è deceduto.

Sembra che, prima di contrarre il Covid19, non si sarebbe curato del virus e delle conseguenze di un eventuale contagio e per questo motivo ha voluto lasciare un messaggio chiaro alla sua morte.

Epitaffio necrologio Siracusa


Vaccini Sicilia, parte la terza dose per il target over 40: come riceverla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *