Catania, lotta all’inciviltà: beccato senza targa mentre gettava materassi


Rifiuti, sanzionato dalla Polizia Ambientale di Catania uno “svuota cantine” che gettava materassi nei cassonetti.


Ispettori e agenti del reparto ambientale della Polizia Locale di Catania hanno pesantemente sanzionato e segnalato all’Autorità Giudiziaria un uomo di 64 anni sorpreso in flagranza a sversare numerosi materassi nei pressi di via Sassari vicino la zona di Largo Bordighera, in spregio a qualunque regola del corretto conferimento dei rifiuti utilizzando impropriamente i cassonetti.

Il mezzo, sprovvisto di targa e assicurazione, è stato sequestrato dalla Polizia Locale con tutto il materiale e portato via con un carro attrezzi per gli accertamenti di Polizia Giudiziaria e i materassi smaltiti in discarica. Circa seimila euro complessivamente l’ammontare dei verbali comminati al trasgressore che peraltro era sprovvisto della patente di guida.

Su posto si è recato l’assessore all’Ecologia e alla Polizia Locale Andrea Barresi per complimentarsi con gli ispettori e gli agenti del reparto Ambientale: ”Alle migliaia di multe che stiamo elevando per fermare l’ abitudine da parte dei residenti dei comuni limitrofi di gettare rifiuti nel territorio di Catania – ha commentato Barresi – associamo anche una lotta serrata agli svuota cantine che abusivamente infestano l’ambiente e fanno lievitare i costi di conferimento a carico del Comune. Ai cittadini tutti ricordiamo, sembra assurdo ma siamo ancora costretti a farlo, che i rifiuti ingombranti e voluminosi vanno smaltiti contattando le aziende del lotto di riferimento oppure utilizzando i centri di raccolta di viale Tirreno nei pressi di via Santa Sofia alta e via Gianni, a Picanello, vicino il campo scuola di atletica leggera”.

catania materassi ape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.