Secondo Gambero Rosso la pizza più innovativa d’Italia è in Sicilia


A dirlo è l’autorevole “Guida Pizzerie D’Italia” del Gambero Rosso che ha assegnato a Gargano il premio speciale Ricerca e Innovazione.


In Sicilia c’è uno chef prestato all’arte bianca: questo è quello che rende la pizza di Gioacchino Gargano così speciale. Un lavoro quotidiano e meticoloso fatto di studio e ricerca, in cui la passione per l’abbinamento degli ingredienti del territorio si sposa con una buona dose di inventiva e coraggio.

Una pizza innovativa e ricercata, eppure semplice e genuina che ha convinto gli ispettori dell’autorevole Guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso ad assegnare l’ambito premio Ricerca e Innovazione Gioacchino Gargano per il lavoro svolto nella sua pizzeria Saccharum, ad Altavilla Milicia a pochi chilometri da Palermo. 

Un equilibrio perfetto tra farine e idratazione, il risultato è un impasto leggero, croccante e gustoso che esalta abbinamenti creativi attraverso un attento uso di materie prime dall’animo fortemente italiano, insieme a ingredienti locali, stagionali e sempre freschi, con una particolare attenzione alle piccole produzioni artigianali e le realtà Slow Food

Le pizze cotte rigorosamente in forno a legna, sono un ottimo compromesso tra lo stile napoletano, soffice ed arioso, e quello italiano, croccante.

La mia pizza non è né campana, né romana, né diversamente napoletana, è il risultato dei miei studi, corsi, esperimenti e prove ed è semplicemente mia – racconta Gioacchino Gargano, pizzaiolo e patron della Pizzeria Saccharum -. Farine macinate a pietra, lunga lievitazione ed elevata idratazione rendono il mio impasto alveolato, leggero e facilmente digeribile, niente segreti, solo tanto studio e ricerca con l’obiettivo di migliorarsi ogni giorno di più”.

Premio Ricerca e Innovazione

La pizza più innovativa si mangia da Saccharum, in Sicilia

La pizzeria, aperta nel 2019, si è fatta velocemente strada tra le migliori pizzerie siciliane e il suo nome Saccharum è un omaggio ad un’antica coltura del territorio ormai scomparsa: la canna da zucchero. 

La cucina propone oltre alla classica pizza tonda anche l’innovativa Spick&Crock, croccante pizza al padellino ottenuta da un blend di farine non raffinate e lievitata per 24 ore, da accompagnare ad un’interessante selezioni di fritti, chips e antipasti del territorio.

Da segnalare inoltre l’accurata  selezione di vini e birre artigianali, il plus in più? D’estate e negli autunni più caldi è possibile cenare nella piacevole terrazza affacciata sul giardino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.