Covid Catania: sindaco Paternò chiude scuole, quello di Bronte è positivo


Coronavirus Catania – Nonostante in Sicilia i contagi stiano avendo una diminuzione, la situazione della provincia etnea continua a preoccupare.


Covid Catania – Nonostante in Sicilia i contagi stiano avendo una diminuzione, la situazione relativa al Coronavirus della provincia  etnea continua a preoccupare.


A Paternò scuole chiuse

Da oggi e fino al 3 dicembre le scuole saranno chiuse a Paternò. È quanto annunciato dal sindaco Nino Naso con un videomessaggio postato su Facebook. Il sindaco con ordinanza ha disposto la chiusura delle scuole comunali e paritarie dell’infanzia, elementari e medie. Le attività continueranno con la didattica digitale. “È una decisione necessaria ed importante in questo momento in cui mi arrivano dati riguardo il virus in aumento”, ha dichiarato Naso.

Il sindaco di Bronte è positivo al Covid

Anche il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, 81 anni, è risultato positivo al Covid. Ad annunciarlo è stato lo stesso primo cittadino attraverso un post pubblicato sui social dove ha scritto: “Nonostante io e la mia famiglia avessimo effettuato qualche giorno fa un tampone di routine risultando negativi, a seguito di un lieve attacco febbrile ho deciso di ripetere stamane il tampone, che ha dato esito positivo. Per adesso sto bene, continuerò a lavorare da casa con tutti i mezzi possibili per non far mancare il mio apporto.

Oggi (ieri ndr) si insedierà la mia Giunta, a cui va il mio grazie, il mio in bocca al lupo, il mio augurio di poter lavorare in serenità. Evito di mandarvi un abbraccio – conclude Firrarello -, ma contate pure su di me!”.

Covid Catania, allarme medico Policlinico: “Siamo al collasso”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.