Ragusa, bimbo abbandonato nella spazzatura lascia ospedale: ha famiglia

Una storia a lieto quella fine quella del neonato abbandonato tra i rifiuti a Ragusa e ritrovato da un passante.

Il piccolo ha lasciato l’ospedale Giovanni Paolo II ed è stato affidato a una nuova famiglia che vive fuori dalla provincia iblea e che ora dovrebbe adottarlo. Lo ha deciso il Tribunale dei Minori di Catania. Il bimbo ha lasciato il reparto di Neonatologia dell’ospedale ed è stato affidato al tutore nominato dai magistrati.

Vittorio Fortunato e l’ospedale di Ragusa

“Gli infermieri ed il personale sanitario erano in corridoio. Quando il piccolo è uscito ed è stato consegnato al tutore, è scoppiato un grande applauso. In questi mesi, il bambino è stato accudito da tutti con grande amore, gli infermieri lo prendevano spesso in braccio. Abbiamo vissuto un’esperienza unica: per il piccolo, erano arrivati tanti regali, doni di ogni tipo. Abbiamo consegnato al tutore giocattoli, vestitini, biberon, pannolini. È stato molto amato qui e troverà certamente tanto amore”, ha raccontato il primario di Neonatologia, Francesco Spata.

Il bambino è rimasto nel reparto di Terapia neonatale sub-intensiva 17 giorni: il Tribunale che aveva nominato un tutore lo aveva affidato ai servizi sociali del Comune e all’ospedale. “In questi giorni – ha aggiunto Spata – abbiamo effettuato tutti i controlli necessari. Quando è arrivato il bimbo stava abbastanza bene, nonostante la situazione. È stato qualche giorno per precauzione in terapia intensiva, poi trasferito in sub intensiva”.

2 pensieri riguardo “Ragusa, bimbo abbandonato nella spazzatura lascia ospedale: ha famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *