Vino Doc Sicilia: prodotte oltre 90 milioni di bottiglie nell’ultimo anno


Il Consorzio di tutela vino Doc Sicilia chiude il 2020 con 90.594.310 di bottiglie prodotte, contro le 95.640.634 dell’anno precedente.


Il Consorzio di tutela vino Doc Sicilia, grazie agli ottimi risultati del Nero d’Avola e del Grillo, chiude il 2020 con 90.594.310 di bottiglie prodotte, contro le 95.640.634 dell’anno precedente.

Il presidente Antonio Rallo: “Il dato conferma il recupero della quantità di imbottigliato dell’ultimo semestre, in un panorama mondiale di difficoltà, consentendo ai vini della Doc Sicilia di subire un calo limitato al 5 per cento della produzione rispetto a quella del 2019. Le iniziative per contrastare la crisi economica provocata dalla pandemia sono state efficaci. Il cda è riuscito a tutelare gli interessi della filiera della denominazione.

Le misure del Consorzio vino Doc Sicilia

La Doc Sicilia ha potenziato le proprie attività di promozione privilegiando quei Paesi dove i consumi sono rimasti stabili come gli Usa, il Canada, la Germania, e dove sono previsti margini di crescita. Poi ha puntato ad altri mercati, come quello della Cina, dove i segnali sono incoraggianti”.

Filippo Paladino, vicepresidente del Consorzio commenta: “A fronte delle chiusure in momenti differenziati di tanti mercati internazionali, i vini della Doc Sicilia sono andati quasi in controtendenza aumentando in alcuni casi le quantità di prodotto esportato”.

Giuseppe Bursi, vicepresidente del Consorzio, aggiunge: “I dati produttivi, in un contesto di crisi determinato dalla pandemia, confermano il trend positivo della denominazione”.


Cannolo e passito siciliano sulle nuove monete da 5 euro [FOTO]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.