Cala il sipario su “Il commissario Montalbano”: la data dell’ultima puntata

Dopo la morte di Andrea Camilleri e la pubblicazione del suo ultimo romanzo, si conclude anche la famosa fiction “Il commissario Montalbano”.


Il commissario Montalbano finirà con me“. Ecco le parole profetiche di Andrea Camilleri, lo scrittore di Porto Empedocle (Agrigento), morto a 93 anni il 17 luglio 2019 a Roma.

La sua saga letteraria ha venduto 31 milioni di copie in tutto il mondo ed è terminata con un ultimo libro: ”Riccardino”. Quest’ultimo è stato scritto nel 2005, modificato nel 2016 e pubblicato, su desiderio dell’autore, postumo il 16 luglio 2020 da Sellerio. Così come si è conclusa la saga, il sipario cala anche sulla famosa fiction di Rai1 “Il commissario Montalbano” interpretata da Luca Zingaretti.

L’ultima puntata de “Il commissario Montalbano”

L’ultimo episodio intitolato “Il metodo Catalanotti” verrà trasmesso lunedì 8 marzo 2021. Ad anticipare che è arrivato il momento per Montalbano di congedarsi dai fan è stato Peppino Mazzotta, che nella fiction interpreta l’ispettore Giuseppe Fazio.

La fine della serie ha provocato sconforto nel Ragusano, considerato patrimonio dell’Unesco. Grazie alla famosa serie le immagini dei luoghi e dei monumenti della provincia di Ragusa hanno fatto il giro di tutto il mondo facendone apprezzare e conoscere le sue bellezze. Tutto ciò ha ovviamente fatto crescere il numero dei visitatori e incrementato l’economia legata al turismo. Il sindaco di noto, Corrado Bonfanti, chiede che sia girata un ultima puntata della straordinaria serie televisiva tratta da “Riccardino”, l’ultimo romanzo in onore del grande scrittore Andrea Camilleri.

Corrado Bonfanti dichiara: “Il Val di Noto non può assistere inerme a questa indecisione generale e deve farsi promotore e protagonista di questo grande atto d’amore per il maestro, per la Sicilia e per milioni di ammiratori ed estimatori di storie ed intrecci tutti siciliani che si sviluppano tra i nostri palazzi, le nostre vie e i nostri monumenti” e aggiunge rivolgendosi a Luca Zingaretti e alla casa produttrice Palomar, dell’amico Carlo Degli Esposti, che devono trovare in noi amministratori del Sud Est tutta la disponibilità e l’entusiasmo per rendere possibile questo significativo e irrinunciabile gesto d’amore e di riconoscenza della nostra terra“.   


Ragusa, 5 milioni per riqualificazione strade d’accesso a siti monumentali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *