In Sicilia il primo Telescopio “Flyeye” d’Europa: sarà sulle Madonie


Sarà installato sulle Madonie (Isnello), sulla cima di Monte Mufara, il primo telescopio “Flyeye” in Europa. Un altro “grande occhio” in Sicilia.


Sulle Madonie, (Isnello), sarà installato il primo telescopio “Flyeye” in Europa per il rilevamento di asteroidi “pericolosi”. Del progetto, ne hanno parlato in videoconferenza il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, l’assessore regionale del Territorio e dell’Ambiente, Toto Cordaro, il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Giorgio Saccoccia, e il sindaco di Isnello, Marcello Catanzaro.

Il telescopio sarà simile all’occhio composto di una mosca e la costruzione e le varie vie d’accesso saranno alla cima di Monte Mufara (Madonie), pronto ad ospitare questa avanzata tecnologia. Il nuovissimo telescopio “Flyeye” utilizzerà telecamere ed ottiche multiple, suddividendo una sezione del cielo in 16 immagini più piccole, per espandere il campo visivo del telescopio. L’obiettivo dell’ASI è quello di inaugurare la struttura entro gennaio 2023.

L’assessore Toto Cordaro ha dichiarato:La Regione nutre grande apprezzamento per l’ardito progetto che pone la Sicilia alla testa di una esperienza scientifica di altissimo livello, la strada di accesso al sito individuato su Monte Mufara sarà a carico della Regione Siciliana, che provvederà a renderla compatibile con il contesto ambientale in cui è inserita“.


Sulle Madonie un grande occhio nello spazio: il Wide Field Mufara Telescope

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.