Mineo, arriva l’ordinanza del sindaco: i luoghi in cui è vietato stazionare

Il primo cittadino di Mineo, Giuseppe Mistretta, ha firmato l’ordinanza sindacale che vieta lo stazionamento in determinate aree del paese: ecco quali sono.


L’aveva annunciata ieri, quando aveva comunicato che i positivi a Mineo avevano raggiunto quota 22, e l’ha emanata oggi, giorno in cui il numero dei positivi nel paese è arrivato a 23. Stiamo parlando dell’ordinanza sindacale che il primo cittadino, Giuseppe Mistretta, ha firmato per contrastare la diffusione del contagio.

I luoghi di Mineo in cui non ci si potrà fermare

Nell’ordinanza si parla de “La chiusura al pubblico, nei giorni feriali, nei pre-festivi e festivi, per l’intera giornata, da sabato 24 aprile  a venerdì 7 maggio 2021 fatte salve ulteriori disposizioni in materia delle seguenti aree:

  • P.zza L. Buglio;
  • P.zza dei Vespri;
  • P.zza e Villa Unieux;
  • V.le della Rimembranza;
  • V.le Francesco Crispi e relativa area di sosta;
  • V.le Europa;
  • Villa Comunale e Monumento ai Caduti.

Viene fatta salva la possibilità di attraversamento e deflusso delle aree sopra indicate per l’accesso e deflusso agli esercizi commerciali e a tutte le altre attività consentite, ivi ubicate e legittimamente aperte, ed alle abitazioni private interessate. Viene, altresì, consentito agli esercizi commerciali, legittimamente aperti, l’adozione facoltativa dell’orario continuato.

Le multe

Le violazioni saranno punite con la sanzione amministrativa pecuniaria di cui all’art. 4 comma 1 del D.L. 25 marzo n. 19 convertito in Legge n.35/2020, da euro 400,00 a euro 1.000,00 (pagamento entro 5 giorni riduzione del 30% da un minimo di 280 euro a un massimo di 700 euro). In caso di reiterata violazione della medesima disposizione la sanzione amministrativa è raddoppiata e quella accessoria è applicata nella misura massima.

Clicca qui per leggere l’ordinanza completa del sindaco di Mineo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *