Selinunte, torna alla luce l’agorà: è la più grande del mondo [VIDEO]


A Selinunte riaffiora un’agorà di 33mila metri quadrati: la più grande al mondo finora scoperta. E gli scavi regalano altre sorprese.


L’agorà più grande del mondo, quasi 33mila metri quadrati, è ritornata alla luce a Selinunte dove finalmente è stata delineata secondo le indicazioni degli archeologi.

E sono balzati fuori anche gioielli e amuleti, e uno stampo che ha una storia a sé visto che è la seconda parte di un manufatto già scoperto dieci anni fa e che così ritorna perfettamente integro. A cosa serviva? Forse uno scettro, forse un oggetto rituale che non doveva assolutamente essere replicato e dunque lo stampo, diviso in due parti, era stato sepolto nel recinto sacro. Lo sta studiando Clemente Marconi, archeologo di fama internazionale che guida una missione che vede insieme l’Institute of Fine Arts della New York University e l’Università degli Studi di Milano in collaborazione con l’Istituto Archeologico Germanico.

Soltanto osservando le immagini realizzate con il drone ci si riesce a rendere conto dell’effettiva ampiezza di quella che doveva essere il cuore dell’antica Selinus, prima della distruzione cartaginese. Ma il mistero la avvolge ancora oggi: perché era così grande? A cosa era dovuta la forma perfettamente trapezoidale (che si può apprezzare meglio dall’alto) che sembra avesse un cuore nell’antica tomba di Pàmmilo, che gli archeologi indicano come fondatore della città? I sondaggi non hanno risolto l’enigma, attorno alla tomba e in profondità, non esiste nessuna struttura o tomba di epoca classica, solo piccole costruzioni posteriori, del periodo punico.

Grazie alle attività di pulizia, predisposte dal direttore del Parco archeologico Felice Crescente, è possibile avere adesso una visione d’insieme, seppure parziale, di questa immensa agorà. Dà l’idea della magnificenza di questa città e della sua straordinaria essenza, che si comprende anche dai ritrovamenti eccezionali delle missioni archeologiche. Pezzi unici che da venerdì saranno esposti al pubblico all’antiquarium.

Il servizio che il TG2 ha dedicato alla grande agorà di Selinunte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.