Catania, scappa dai domiciliari e va in caserma: “Non sopporto mia madre, arrestatemi”


I carabinieri della stazione di Piazza Verga non hanno potuto fare altro che mettergli le manette per evasione. Protagonista un 49enne di Catania.


CATANIA – Non sopportava più la convivenza forzata con la madre per via degli arresti domiciliari e così è fuggito da casa e si è andato a costituire in caserma. I carabinieri della stazione di Piazza Verga non hanno potuto fare altro che mettergli le manette per evasione e di conseguenza accontentarlo.

Il protagonista è un catanese di 49 anni. I militari erano appena usciti dalla sede del comando per intraprendere il loro servizio di pattuglia quando sono stati avvicinati dall’uomo che ha riferito testualmente: “Sono un latitante e mi sono venuto a costituire”.

Dagli accertamenti è risultato che il 49enne, il 10 ottobre scorso, era stato arrestato per uno scippo compiuto a gennaio ai danni di un anziano. Messo agli arresti domiciliari in casa della madre, era stato “costretto” ad evadere a causa dell’incompatibilità caratteriale tra i due.

L’uomo è ora di nuovo ai domiciliari, ma stavolta, in casa della fidanzata.

Aeroporto Catania, positivo al Coronavirus prova ad imbarcarsi: isolato

2 pensieri riguardo “Catania, scappa dai domiciliari e va in caserma: “Non sopporto mia madre, arrestatemi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.