Autostrade siciliane, A18 e A20 chiuse al traffico di notte: ecco quando

Il comune di Messina comunica la chiusura momentanea e notturna al traffico veicolare, per alcuni giorni, delle autostrade siciliane A18 e A20.

Novità per chi percorre le autostrade siciliane Catania-Messina e Messina-Palermo. Per consentire la prosecuzione dei lavori di manutenzione ordinaria degli impianti tecnologici di illuminazione e ventilazione dell’autostrada A18 e A20 sino allo svincolo di Patti, è stata disposta la chiusura momentanea e notturna al traffico veicolare, compatibilmente con le esigenze derivanti dalla circolazione stradale..

Calendario delle chiusure

Il cronoprogramma previsto per i lavori notturni summenzionati è il seguente:

– chiusura al traffico veicolare dalle ore 22:00 dell’1 febbraio sino alle 6:00 del 2 febbraio dello svincolo di Gazzi dell’autostrada A/20 Messina-Palermo (tangenziale), in uscita, per i veicoli in transito in direzione Palermo;

– chiusura al traffico veicolare dalle 22:00 del 2 febbraio sino alle 6:00 del 3 febbraio dello svincolo di Gazzi dell’autostrada A/20 Messina-Palermo (tangenziale), in uscita, per i veicoli in transito in direzione Catania;

– chiusura al traffico veicolare dalle 22:00 del 3 febbraio sino alle 6:00 del 4 febbraio dello svincolo di Gazzi dell’autostrada A/20 Messina-Palermo (tangenziale), limitatamente alla rampa di ingresso in autostrada per i veicoli diretti in direzione Catania;

–  chiusura al traffico veicolare dalle 22 del 4 febbraio sino alle 6 del 5 febbraio dello svincolo di Gazzi dell’autostrada A/20 Messina-Palermo (tangenziale), limitatamente alla rampa di ingresso in autostrada per i veicoli diretti in direzione Palermo.

Sono inoltre istituiti il limite massimo di velocità di 60 km/h e il divieto di sorpasso sul tratto autostradale interessato e 40 km/h nelle rampe di svincolo in ossequio al decreto ministeriale Infrastrutture e Trasporti del 10/07/2002 e al D.M. 22/01/2019.


Autostrade siciliane: niente sorpasso e nuovo limite di velocità nelle gallerie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *