Warhol e Banksy a Catania: tra riflettori e anonimato, due geni a confronto


Banksy e Warhol in mostra a Catania: un’esposizione ricca di opere (oltre 100) mette a confronto i percorsi di due geni dell’arte contemporanea.


Da sabato 20 novembre 2021, sono in mostra, al Palazzo della Cultura di Catania, 100 tra le opere più famose di Andy Warhol e Banksy. Curata da Sabina de Gregori e Giuseppe Stagnitta, l’esposizione sarà visitabile fino al 2 giugno 2022: un’occasione da non perdere per immergersi in un percorso, originale e calzante, alla scoperta di due giganti dell’arte contemporanea.

Tra i riflettori e l’anonimato: Warhol e Banksy a confronto a Catania

Warhol diceva che “nel futuro ognuno sarà famoso per 15 minuti”. Dal canto suo, Banksy risponde: “Ognuno nella vita avrà 15 minuti di anonimato”. Pur apparentemente agli antipodi, l’obiettivo (raggiunto) della mostra è quello di far dialogare due artisti le cui opere finiscono, in qualche modo, per convergere. Lo dimostra bene il percorso che i curatori della mostra a Catania hanno messo a punto e che, passo dopo passo, fa luce su tutti i punti in comune tra i due più importanti “Business Artist” della storia dell’arte.

Perché sì, benché caratterizzati da due approcci totalmente diversi – Warhol fotografato continuamente e Banksy la cui immagine resta un mistero – i due sono riusciti a fare della propria arte un vero e proprio evento mediatico mondiale. Si può dire, infatti, che entrambi i nomi siano diventati niente di meno che dei marchi: il primo ha reso le sue opere un prodotto di consumo, mentre il secondo ha trasformato quello che tradizionalmente viene associato al vandalismo un vero e proprio evento da prima pagina.

hula hooping girl Warhol catania

Oltre 100 opere in mostra

Le opere esposte sono oltre 100, provenienti da famose collezioni private di tutto il mondo e da importanti gallerie d’arte. Dalla Kate Moss sensuale di Banksy nella posa della Marilyn realizzata da Warhol nel 1962, al famoso muro con la Bambina con l’Hula Hoop di Banksy – per la prima volta in assoluto in mostra in Italia – realizzato con la tecnica stencil a Nottingham nel 2020 come invito a recuperare il senso delle cose.

Dall’autoritratto del 1967 Self Portrait di Warhol e dai suoi ritratti politici di Mao e Lenin, al dipinto di Lincoln, Winston Churchill e la Regina Elisabetta di Banksy. E, ancora, i ritratti pezzi unici di Mick Jagger, Billy Squier e Judy Garland di Warhol. La mostra è prodotta ed organizzata da E-VENTI di Massimo Costantino e Marco Ugo Grimaldi. Fandango Libri pubblicherà il saggio sui due artisti a cura di Sabina de Gregori e Giuseppe Stagnitta che accompagna la mostra.

A Catania tornano le grandi mostre

“Il ritorno delle grandi mostre a Catania – ha dichiarato Salvo Pogliese – è il segnale più forte che si potesse dare per testimoniare la ripartenza dopo l’emergenza pandemica, anche con gli eventi per il grande pubblico. Ospitare due artisti ‘pop’, icone dell’anticonformismo artistico e interpreti della modernità vista con gli occhi del genio, è per la nostra Città, oltre che per il sottoscritto, motivo di orgoglio”. 

Dal canto suo, l’assessora alla cultura, Barbara Mirabella, ha sottolineato: “Warhol e Banksy, insieme, a Palazzo della Cultura per sei mesi danno, con il respiro internazionale del loro linguaggio, una spinta ulteriore alla ripresa del turismo, oltre a fornire ai catanesi e ai siciliani una occasione di scoprire, o riscoprire, la bellezza della cultura in una delle sue espressioni più significative”.

Warhol Catania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.