Treccani conia nuovo termine in onore di Battiato: il neologismo per il maestro


A renderlo noto è la stessa Treccani, spiegando come “capiti di usare il neologismo a chi parla delle opere di Battiato o di uno stile simile al suo”.


Il termine “battiatesco” entra a far parte del vocabolario della lingua italiana: Treccani rende omaggio così al genio siciliano della musica  scomparso poco meno di due mesi fa nella sua casa di Milo.

Di seguito le ragioni che hanno portato Treccani al neologismo dedicato al maestro Franco Battiato:

“Già da molti anni Franco Battiato aveva meritato di “diventare un aggettivo”, come diceva Fellini. Poco meno di due mesi fa, alcuni tra i molti articoli usciti per commemorare il Maestro e celebrare la sua opera sono tornati a usare ‘battiatesco’ per riferirsi al suo stile multiforme eppure inconfondibile, e abbiamo registrato il termine nella sezione Neologismi del nostro sito.

Capita di usare ‘battiatesco’ a chi parla direttamente delle opere di Battiato, ma anche a chi vuole individuare in altri uno stile simile al suo: ricco di suggestioni geografiche, a tratti oniriche, con una lingua ricercata in grado di recuperare termini esotici o tecnici derivanti da più discipline”.


La casa di Franco Battiato diventerà un museo: avviato l’iter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *