Rugby Catania: nuovo campo gioiello a Librino per “I Briganti”


Una riqualificazione che restituisce a Librino e a “I Briganti” un campo di rugby completamente rigenerato che ritorna punto di riferimento per tanti giovanissimi.


Venerdì 18 Febbraio alle ore 11:00, a Librino, l’assessore allo Sport e Politiche Comunitarie di Catania Sergio Parisi, alla presenza del Presidente della Federazione Italiana Rugby, Marzio Innocenti e di quello regionale Gianni Saraceno, consegnerà il nuovo campo San Teodoro alla società sportiva “I Briganti” che nel quartiere svolge un’importante funzione sociale e aggregativa, grazie alla promozione dell’attività sportiva di base e in particolar modo della disciplina rugbystica.

Una riqualificazione che restituisce a Librino un impianto completamente rigenerato che ritorna punto di riferimento per tanti giovanissimi sportivi e le loro famiglie, con un manto in erba sintetica di ultima generazione e una indispensabile modifica al progetto originario redatto durante la precedente consiliatura, voluta proprio dalla Federazione Rugby, che pur avendo allungato tempi di realizzazione consente oggi di avere anche misure regolamentari in grado di ospitare match di categorie federali superiori.

“Siamo felici come Amministrazione di consegnare alla città di Catania e all’Associazione de “I Briganti” Rugby un campo-gioiello, che arricchisce il patrimonio dell’impiantistica sportiva cittadina ben oltre l’aspetto agonistico – ha dichiarato l’Assessore Parisi -. A Catania lo Sport assume sempre più un valore di inclusione sociale, come testimoniano gli interventi già realizzati e programmati del recupero del Palacatania, del campo di Nesima e del Campo Scuola di Atletica leggera di Picanello e gli altri impianti da riqualificare, già condivisi nei mesi scorsi con il sindaco Salvo Pogliese, la giunta e le commissioni consiliari, finalmente ora con i cantieri già aperti o prossimi all’apertura”.

Clicca qui per vedere il nuovo campo di rugby a Catania “de I Briganti”.


Il PalaCatania si rifà il look: “Lo sport ha di nuovo la sua casa” [FOTO]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.