Sicilia di nuovo alluvionata, prefetto Agrigento: “Non uscite” [VIDEO]


È di nuovo emergenza maltempo in Sicilia: la provincia di Agrigento, in particolare, riscontra criticità a causa dell’alluvione.


Sicilia di nuovo in ginocchio a causa delle alluvioni. Dopo il maltempo causato dal “Medicane” che appena qualche settimana fa ha colpito i territori del Catanese, Siracusano e Ragusano, da ieri tocca ad un’altra parte dell’Isola fare i conti con piogge incessanti, vento forte, e torrenti e fiumi che esondano. I danni e i disagi più ingenti si stanno registrando nell’Agrigentino, nel Palermitano e nel Trapanese.

In provincia di Agrigento, strade allagate per il forte maltempo nella zona a valle di Menfi con acqua che arriva all’altezza dello sportello dei fuoristrada. È l’allarme lanciato dal paese dell’Agrigentino al Dipartimento regionale della Protezione civile della Sicilia che ha attivato organizzazioni di volontariato presenti sul territorio che, assieme ai carabinieri, coordinati dal sindaco che ha aperto un Centro operativo comunale (Coc), e ha evacuato circa venti famiglie. Oggi i bambini della scuola elementare “Cacioppo” di Menfi hanno anticipato la fine delle lezioni dopo le infiltrazioni di acqua piovana all’interno della sede scolastica. E anche domani le scuole resteranno chiuse. A Sambuca di Sicilia tanti gli interventi per aiutare automobilisti rimasti bloccati all’interno delle loro auto.

 

Alluvione in Sicilia: la provincia di Agrigento la più colpita

Sono stati numerosi nelle ultime ore i disagi anche a Sciacca dove a causa della pioggia incessante si è verificata l’esondazione del torrente San Marco. Difficoltà per alcuni automobilisti a causa dell’allagamento delle strade. La furia dell’acqua ha danneggiato condotte idriche e fognarie e causato anche il cedimento di alcune delle vie di comunicazione più transitate nelle zone di campagna. Ma i danni del maltempo hanno interessato anche le strade urbane. “Al momento abbiamo riscontrato gravi criticità nella circolazione”, dice il sindaco Francesca Valenti. Disposta la chiusura al traffico di alcune vie. Tra queste la via Lido, una delle arterie più vulnerabili della città, che ad ogni alluvione viene travolta da acqua piovana e dai liquami fognari di un impianto vecchio e ormai inadeguato che non è stato ancora sostituito. La polizia municipale di Sciacca si è appellata alla cittadinanza a non uscire da casa.

La protezione civile del comune inoltre è intervenuta per mettere in salvo alcune famiglie residenti in località Carcossea, che erano rimaste isolate per il cedimento dell’unica strada di accesso alle loro abitazioni. Restano bloccati nelle loro abitazioni, invece, 3 disabili residenti in piazza San Vito, in pieno centro abitato, dove la pavimentazione stradale ha subito gravi danni e la via di accesso è stata transennata. Disagi e allagamenti anche nei comuni vicini. L’allerta meteo a Sciacca non è ancora cessata, e le previsioni preoccupano anche per domani. Già per oggi il comune aveva disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Provvedimento confermato anche per domani.

 

Il prefetto di Agrigento: “Rimanete a casa”

“Il vortice Mediterraneo, al momento, sta scaricando a mare, ma è molto vicino all’area Nord dell’Agrigentino. Si prevede un avvicinamento della forte ondata di temporali accompagnata da raffiche di vento”.

Lo afferma il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa che in relazione all’ondata di forte maltempo lancia “un accorato appello a tutti gli agrigentini, residenti in ogni paese: non mettetevi in macchina e non uscite di casa, la condizione è di grande, grandissimo, rischio”.

“L’ondata di forte maltempo – spiega il Prefetto – sta interessando la zona Nord della provincia. Ci sono importanti criticità a Sciacca, Menfi, Ribera e nei Comuni più piccoli del circondario. Ci sono situazioni emergenziali e si sta profilando l’evacuazione dei cittadini che hanno avuto dei danni o che sono a rischio. Più torrenti sono straripati e siamo veramente in allerta. Dalle informazioni in mio possesso, con buona probabilità, seppur stiamo parlando di condizioni meteo imprevedibili, questa ondata di maltempo si sta ulteriormente avvicinando all’Agrigentino dove dovrebbe giungere in nottata”.

“Lancio un accorato appello – conclude il Prefetto – a tutti gli agrigentini, tutti in maniera indistinta, residenti in ogni paese: non mettetevi in macchina e non uscite di casa. Assolutamente non uscite di casa, la condizione è di grande, grandissimo, rischio”.

2 pensieri riguardo “Sicilia di nuovo alluvionata, prefetto Agrigento: “Non uscite” [VIDEO]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *